Associazione Italiana Nucleare

2008

PRESENTAZIONE
La Giornata di Studio AIN 2008 è stata dedicata all’esame dei presupposti necessari per l’impostazione e la realizzazione di un programma elettronucleare nazionale. Gli interventi hanno avuto la finalità principale di evidenziare le problematiche aperte e di indicare le corrispondenti possibili soluzioni, alla luce delle risultanze emerse all’interno del Consiglio scientifico e dei Gruppi di lavoro tecnici dell’Associazione.

Particolare attenzione è stata dedicata alla necessità che il programma elettronucleare nasca come programma per quanto possibile condiviso sul piano politico e sociale, al fine di limitare i problemi di accettazione e di garantire certezza ai tempi di realizzazione e di ritorno degli ingenti investimenti necessari.

Nel corso della Giornata sono stati affrontati, in particolare, i seguenti aspetti:

 

  • le necessità di pianificazione del sistema elettrico nazionale, al fine di recuperare equilibrio ed efficienza economica e di consentire una efficace programmazione dell’impegno degli esercenti;
  • le necessità di riforma del sistema normativo che presiede all’iter di localizzazione e autorizzazione degli impianti nucleari, con l’adozione in Italia di procedure analoghe a quelle adottate negli anni Novanta in tutti i paesi impegnati in questo settore;
  • i modelli di finanziamento dei progetti nucleari adottati nel mondo, con particolare attenzione al modello consortile Finlandese e alle necessità di adattamento alla normativa e alle caratteristiche del mercato finanziario nazionali;
  • le necessità di potenziamento dell’Autorità di controllo nucleare, cui vanno garantite l’indipendenza tecnico-scientifica e le dotazioni di personale e strumentali necessarie per dare autorevolezza e capacità di intervento ad uno degli attori fondamentali del sistema istituzionale;
  • le tecnologie mature ed emergenti nel settore elettronucleare, al fine di orientare l’individuazione dei requisiti di efficienza, sicurezza e compatibilità ambientale dei reattori che saranno realizzati in Italia;
  • le necessità di rafforzamento della presenza dell’industria nucleare italiana nel mercato internazionale attraverso idonee strategie di partnership a fronte dell’apertura del mercato nucleare nazionale;
  • gli impegni prioritari e l’assetto operativo più funzionale al potenziamento delle attività di ricerca e sviluppo industriale nel settore nucleare;
  • l’adeguamento delle capacità di formazione a livello universitario, con la definizione di percorsi formativi fondati anche sulla qualificazione in ambito industriale, in Italia e all’estero;
  • la necessità di provvedere alla sistemazione definitiva dei materiali e dei rifiuti radioattivi, alla luce degli studi condotti e delle recenti indicazioni della Commissione istituita dal Governo nel 2007;
  • la necessità di definire e dare attuazione ad una strategia e ad un programma di comunicazione istituzionale volti ad informare diffusamente la cittadinanza come premessa per la gestione del consenso.


Le proposte dell’AIN sono state inviate al Presidente del Consiglio dei Ministri, ai Ministri dello Sviluppo economico, dell’Economia e delle Finanze e dell’Ambiente e ai Presidenti delle Commissioni Attività produttive della Camera e del Senato.

 

I testi delle relazioni sono scaricabili in formato Acrobat attraverso i link presenti nella colonna a destra.

Visualizza il programma-invito
Visualizza la locandina
Saluti del Ministro Scaiola
Visualizza le relazioni presentate:

Indirizzi operativi per lo sviluppo del programma elettronucleare
Renato Angelo Ricci (AIN)

Tecnologie certificate in ambito europeo disponibili per il mercato italiano
Giancarlo Aquilanti, Igino Chellini (ENEL)

Modelli di finanziamento
dei progetti nucleari

Giovanni Tagliabue (Edison)

Localizzazione e autorizzazione
degli impianti nucleari

Giancarlo Bolognini (AIN)

Il potenziamento dell’Autorità
di controllo nucleare

Filippo Roselli (ISPRA)

La tecnologia degli impianti
Antonio Naviglio (Università di Roma)

Capacità produttiva nazionale
Roberto Adinolfi (Ansaldo Nucleare),
Paolo Terrani (Techint)

La formazione delle risorse umane
Giuseppe Forasassi (Università di Pisa)

Le attività di ricerca
e lo sviluppo industriale

Ivo Tripputi (AIN)

La sistemazione dei materiali e dei rifiuti
radioattivi. Il deposito nazionale

Piero Risoluti (AIN)

Informazione e gestione del consenso
Ugo Spezia (AIN)

 


Informazioni legali - Associazione Italiana Nucleare
Mappa del sito - Feed RSS
popstrap.com