Associazione Italiana Nucleare

Ti trovi in: Home // Bufale Nucleari, Salute e Ambiente // La radioattività è sempre dannosa, anche in dosi minime

La radioattività è sempre dannosa, anche in dosi minime

La bufala

“La radioattività è sempre dannosa, anche in dosi minime”

La realtà

La radioattività è una componente naturale dell’ambiente in cui viviamo.

Per effetto della radioattività naturale ogni italiano assume una dose media pari a 3,1 mSv/anno, co

n una variazione da 0,5 a 4,5 mSv/anno, a seconda della zona di residenza e delle abitudini alimentari e sociali.

La dose media derivante dalla radioattività naturale varia enormemente sulla superficie della Terra con le caratteristiche del suolo, l’altitudine, la struttura delle abitazioni, le abitudini sociali e alimentari.

Esistono zone abitate del pianeta in cui si hanno dosi anche 100 volte maggiori che in Italia, come ad esempio nelle regioni indiane di Kerala e Tamil Nadu, nelle regioni brasiliane di Poços de Caldas e Guarapari e nella regione di Ramsar, in Iran, dove si registrano dosi superiori ai 400 mSv/anno senza che compaia alcun effetto sanitario attribuibile alle radiazioni.

È quindi evidente che l’esposizione a dosi di radioattività nei limiti di variazione della radioattività naturale (da 0 a 400 mSv/anno) non ha alcun effetto negativo, dato che l’uomo e tutti gli organismi biologici si sono evoluti in questo ambiente e vi si sono adattati geneticamente.

Tutte le bufale nuclari

comment closed

Informazioni legali - Associazione Italiana Nucleare
Mappa del sito - Feed RSS
popstrap.com