Associazione Italiana Nucleare

Ti trovi in: Home // AGENZIE, In primo piano // CINA/ E’ entrata in attività la centrale di Hongyanhe

CINA/ E’ entrata in attività la centrale di Hongyanhe

E’ attiva dal pomeriggio del 17 febbraio la centrale nucleare di Hongyanhe, la prima di tutto il nord-est cinese e il più importante progetto energetico attivo nell’area.

La prima unita’ della centrale e’ entrata in attivita’  alle 3.09 del pomeriggio, ha dichiarato ai microfoni dell’agenzia di stampa statale cinese Xinhua il general manager della centrale, Yang Xiaofeng. I lavori per la prima fase del progetto che prevede quattro generatori al costo di cinquanta miliardi di yuan, pari a poco piu’ di sei milioni di euro, sono cominciati nel 2007 e la loro fine e’ prevista per il 2015.

La quattro unita’ genereranno energia per trenta miliardi di chilowatt/ora all’anno, una quantita’ pari al 16% dell’intero consumo di energia del Liaoning – la provincia nel nord-est della Cina dove ha sede la centrale – in tutto il 2012.

La seconda fase prevede, invece, un investimento del valore di circa 25 miliardi di yuan, pari a tre miliardi di euro, per la costruzione di due generatori ed e’ cominciata nel maggio del 2010. Il termine dei lavori e’ previsto per la fine del 2016.

Alla fine del 2016, la centrale produrra’ elettricita’ per 45 miliardi di chilowatt/ora. “Piu’ dell’80% delle diverse componenti della centrale sara’ prodotta a livello locale – ha dichiarato Yang –Si tratta inoltre della prima centrale a usare l’acqua del mare tramite un impianto di desalinizzazione“.

L’impianto di Hongyanhe è la prima centrale atomica, commissionata dopo l’incidente di Fukushima, a essere operativa.

(Fonte: AGI)

Lascia un commento

Devi aver effettuato l'accesso per commentare.

Informazioni legali - Associazione Italiana Nucleare
Mappa del sito - Feed RSS
popstrap.com