Associazione Italiana Nucleare

Ti trovi in: Home // Associazione italiana nucleare, In primo piano, Notizie dall'Italia // Concorso per docenti nella scuola superiore, ecco perché sosteniamo i laureati in ingegneria nucleare.

Concorso per docenti nella scuola superiore, ecco perché sosteniamo i laureati in ingegneria nucleare.

imagePubblichiamo di seguito la lettera inviata all’associazione sindacale ANIEF dall’Ing. Alessandro Zivelonghi 

 

Spett. ANIEF,

Siamo un gruppo di laureati in Ing. Nucleare Vecchio Ordinamento e siamo con la presente a richiedere il sostegno di ANIEF per ammettere  tutti i laureati in Ingegneria Nucleare alla classe di concorso “A049 Matematica e Fisica”  durante il prossimo concorso a cattedre nella scuola superiore.

Spieghiamo in sintesi la nostra posizione. La laurea in Ing. Nucleare vecchio ordinamento é stato un percorso di studi scientifici estremamente impegnativo di durata quinquiennale centrato sulle discipline della Fisica e della Matematica. Ne sono la riprova gli indirizzi di specializzazione “matematico-fisico” e “fisico-chimico dei materiali” del Politecnico di Milano.

In particolare tutti gli Ingegneri Nucleari V.O.  dei suddetti indirizzi hanno superato almeno quattro annualità di fisica (fisica I, II, fisica nucleare I/radioattività e fisica dei reattori nucleari + a scelta fisica III, fisica atomica I e II,  fisica dello stato solido, con denominazioni leggermente differenti a seconda degli atenei),  e almeno quattro annualità di matematica (analisi I,II,III,geometria e algebra, 1/2 annualità di  statistica e opzionale a seconda degli indirizzi metodi numerici per l’ingegneria o calcolo numerico). Per tutti inoltre era presente nel piano di studi l’annualità di “meccanica razionale” che rientra pienamente nelle discipline matematico-fisiche.

Tuttavia dal sito del Miur l’accesso alla cdc “A49 Matematica e Fisica” risulta riservato per i laureati in Fisica, Matematica, Astronomia e Discipline Nautiche. Inoltre si fa notare che la cdc A47 Matematica risulta inspiegabilmente preclusa in  ai laureati in Ing. Nucleare V.O.  che abbiano avuto la sfortuna di non poter scegliere una intera annualità di calcolo delle probabilità e una annualità di calcolo numerico mentre è noto che in tutto il piano di studi l’approccio statistico ed il calcolo numerico siano presenti in maniera massiccia in quanto imprescindibili per la formazione dell’ingegnere nucleare.

Dal sito del Miur appare alquanto curioso che un laureato in Discipline Nautiche (con tutto il debito rispetto) possa insegnare la matematica e la fisica nei licei e questa possibilità sia preclusa ad un laureato in Ingegneria Nucleare. 

Giova infine ricordare che uno dei più importanti fisici italiani di sempre, Enrico Fermi, premio Nobel per la Fisica, é stato il fondatore della disciplina di Ingegneria Nucleare.

Ringraziando anticipatamente ANIEF per la cortese attenzione si porgono i più cordiali saluti

Ing. Alessandro Zivelonghi,

Prof. Ing. Gian Paolo Beretta  

Ing. Vincenzo Romanello, 

Ing. Aldo Parlato

Ing. Davide Giusti,

Ing. Dino Pezzella

Ing. Massimo di Pietro

Ing. Gianluca Mal, 

Ing. Miranda Secco, 

Ing. Francesco Pighi, 

Ing. Davide Papini, 

Ing. Giovanni Pastore, 

Ing. Stefano Vettori,

Dott. Umberto Minopoli, Presidente Associazione Italiana Nucleare

Lascia un commento

Devi aver effettuato l'accesso per commentare.

Informazioni legali - Associazione Italiana Nucleare
Mappa del sito - Feed RSS
popstrap.com