Associazione Italiana Nucleare

Ti trovi in: Home // AGENZIE // GIAPPONE: FUKUSHIMA, TEMPERATURA REATTORI SOTTO I 100 GRADI

GIAPPONE: FUKUSHIMA, TEMPERATURA REATTORI SOTTO I 100 GRADI

La Tepco, esercente dell’impianto di Fukushima Daichii, ha annunciato che la temperatura all’interno dei reattori 1-3 della centrale nucleare di Fukushima e’ stabilmente scesa sotto i 100 gradi, per la prima volta dopo l’incidente seguito al sisma ed al successivo tsunami dell’11 marzo. Secondo la Tepco, si tratta del risultato ”del miglioramento delle attivita’ di raffreddamento”, grazie alle quali i tre reattori ora hanno raggiunto la condizione  stabile di arresto a freddo.
L’utility ha reso noto gli ultimi importanti sviluppi dopo la lettura, avvenuta questo pomeriggio, della temperatura alla base del recipiente a pressione del reattore n.2, scesa sotto i 100 gradi (fino a quota 99,4), mentre gli altri due, il n. 1 e 3, hanno mostrato valori progressivamente calati  fino ad andare sotto gli 80 gradi.
Governo e Tepco puntano adesso al passaggio successivo, che prevede la riduzione della fuoriuscita di sostanze radioattive dall’impianto danneggiato, vicina peraltro ad essere centrata, come ha ricordato di recente il ministro dell’Emergenza nucleare, Goshi Hosono.
Secondo la road map definita dall’esecutivo per contenere la crisi nucleare, gli sforzi sono attualmente nella fase 2, finalizzata a raggiungere l’arresto a freddo. Se da un lato la Tepco ha rafforzato i sistemi di raffreddamento sui reattori 2 e 3, grazie alla capacita’ di depurazione dell’acqua contaminata, il livello di radiazioni in tutto il sito della centrale di Fukushima sceso a 0,4 millisievert per anno, meno di quota 1 millisievert fissato dal governo.
 Tuttavia, la stessa utility ha invitato alla prudenza e a evitare eccessivi ottimismi: se i valori hanno da ultimo dato segnali positivi, e’ ”ancora troppo presto per dare giudizi sulla reale vicinanza dell’arresto a freddo”, ha commentato in conferenza stampa, Junichi Matsumoto, portavoce della Tepco, nel resoconto della stampa nipponica.

Lascia un commento

Devi aver effettuato l'accesso per commentare.

Informazioni legali - Associazione Italiana Nucleare
Mappa del sito - Feed RSS
popstrap.com