IL 2 DICEMBRE 1942 LA PRIMA REAZIONE NUCLEARE A CATENA CONTROLLATA

L’ ‘era nucleare’ prende il via ufficialmente settant’anni fa, il 2 dicembre del 1942, giorno in cui Enrico Fermi riuscì per la prima volta a dimostrare, grazie alla ‘Chicago Pile-1’, che fosse possibile sfruttare la reazione di fissione dell’uranio per produrre energia.

I principi alla base della ‘pila’ realizzata da Fermi sono gli stessi dei reattori moderni, cambiano solo i materiali e alcuni accorgimenti tecnici – spiega Giovanni Battimelli, docente di “Storia della Fisica” presso l’Universita’  “La Sapienza” di Roma e ricercatore dell’INFN – Il dispositivo costruito da Fermi a Chicago era un insieme di blocchi di grafite dentro cui erano poste le barre di uranio, con delle barre di cadmio con cui era possibile controllare la velocità della reazione“.

L’esperimento di Fermi fu fondamentale dal punto di vista scientifico e la speranza che l’atomo riesca a risolvere i problemi energetici del mondo e’ ancora forte.

(FONTE: ANSA)

Condividi questa notizia!
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento